Life design cos'è e come può migliorare la vita. - THEATRE&DESIGN FOR GROWTH

Life design cos’è e come può migliorare la vita.

Live the life you want

life design, riprogettare la propria vita, cambiare, gestire il cambiamento

Il life design è un approccio progettuale alla propria vita. Nasce in America alla Stanford University come sviluppo di un’altra disciplina che è il design thinking.

Il design thinking è un metodo di progettazione che può essere applicato alla creazione di una nuova start up, alla ristrutturazione aziendale, fino alla creazione di un nuovo prodotto.

La base del metodo è un processo step by step: 

life design e design thinking
fonte Stanford University – Design Thinking

Questo metodo si adatta perfettamente alla società contemporanea  in continua e veloce evoluzione, per cui il cambiamento e la capacità di innovare e adattarsi sono l’elemento chiave per il successo.

In questo tipo di società anche le persone sono soggette a molti momenti di transizione dove è sempre richiesto mettersi in gioco e ripensare a se stessi e alla propria vita. 

E’ da questa esigenza che Bill burnett e Dave Evans dell’università di Standford hanno iniziato a pensare che molte tecniche utilizzate dai designer per trovare soluzioni e creare qualcosa di nuovo, potessero essere utili anche alle persone sempre più soggette ai cambiamenti.

E non hanno sbagliato. Oggi dirigono il Life design Lab all’interno dell’Università di Standford e il loro medoto ha già cambiato migliaia di vite.

Life design e dintorni

Di seguito consiglio e racconto alcuni libri che ho letto e testato su di me.

Per chi vuole fare i primi passi

Oggi non solo i soli a parlare di Life Design. Se volete appronfondire l’argomento ho trovato interessante anche il percorso creato dalla designer Ayse Birsel ( puoi leggere su Forbes una sua intervista in inglese) nel suo libro Design the Life you Love.

Io ho realizzato tutto il percorso che propone. Il libro non è solo da leggere ma è interattivo. Il suo metodo si basa su due principi: DECOSTRUIRE | RICOSTRUIRE.
Con la decostruzione ti porta a scandagliare i diversi aspetti della tua vita e di te stesso.
Attraverso un approccio creativo e ispirazionale il lettore è portato a lavorare con semplici esercizi step by step su: famiglia, lavoro, amici, hobbies, salute, tempo, luoghi.
La “decostruzione” tocca anche se stessi: la propria parte emotiva, fisica, mentale e spirituale.

Questo è un modo semplice e veloce per avere davanti a noi la nostra vita e ciò che siamo.
Ed è il punto di partenza per poter capire cosa vorremmo includere nella nostra vita e cosa escludere nel nostro nuovo Life Design.

Una volta fatta la “decotruzione”, abbiamo in mano tanti pezzi di noi stessie della nostra vita, come un Lego. Ora non ci resta che inserire i pezzi che non abbiamo (ciò che vogliamo includere di nuovo nella nostra vita), scartare quelli che non vogliamo più, e “ricostruire” secondo la nostra nuova visione.

L’ho trovato un libro che può ispirare e dare degli strumenti facili e coerenti per iniziare il proprio percorso di life Design. Io mi sono divertita molto a farlo.
Non ho seguito le istruzioni che dicono di dedicare 20 minuti al giorno agli esercizi del libro, e l’ho fatto in 4/5 ore filate! Ma questa è una questione personale, un pò per carattere un pò per deviazione professionale ho scelto un apprendimento immersivo.

Per chi vuole approfondire

Ci sono inoltre altre risorse che possono essere utili in un percorso di Life Design, anche se non sono classificate sotto questo nome.
Sono pratiche creative e di analisi sviluppate nelle diverse aree del Design thinking. Per chi vuole approfondire e ha già confidenza con il mondo del design thinking consiglio un approfondimento su Theory U e Learning organization. Benchè abbiano un approccio più dedicato all’innovazione aziendale in realtà contengono moltissimi spunti per la crescita personale. Posso consigliare in lingua italiana il libro di Rino Panetti Theory U, Learning Organization e Design Thinking.
Un libro-laboratorio, come lo chiama l’autore, con diversi esercizi da svolgere lungo la lettura.
Io l’ho fatto tutto e devo dire che è impegnativo e sicuramente di aiuto. Utile soprattutto per chi desidera un cambiamento nella propria vita lavorativa. Io ho impiegato circa un mese per terminarlo. 

Per chi si è già appassionato

Anche la pscologia parla di Life Design come approccio olistico per supportare le persone durante un cambiamento. Molto interessante, anche di settore, è l’articolo pubblicato sul giornale italiano di psicologia dell’orientamento che cita: 

“Dovremmo cominciare a prendere in considerazione l’idea di “traiettorie di vita” in base alle quali le persone progettano e costruiscono progressivamente la loro vita.” 

Nel tipo di società in cui viviamo

“non saranno più solo gli adolescenti a dover cercare di rispondere alla domanda impegnativa – 
Che cosa ho intenzione di fare della mia vita? Questa domanda varrà per tutti coloro che si troveranno a gestire transizioni associate a cambiamenti nelle condizioni di salute, nel lavoro e nella gestione delle relazioni.”

A nessuno di noi sono stati dati strumenti per ripensare la propria vita. Si va a tentoni e s’improvvisa. Ed è rischioso. 

Il life design offre gli strumenti pratici per aiutare a riprogettare la propria vita. 

Step by step accompagna verso una chiarificazione dei propri obiettivi, la creazione di diverse strade possibili, e cosa fondamentale, fornisce tecniche per sperimentare le proprie idee prima di buttarsi a capofitto in un cambiamento di vita cosa che potrebbe essere difficile e addirittura deludente.

Ciò che ho imparato dal Life Design

Ciò che ho imparato da tutti i miei studi è che sempre dobbiamo partire da noi stessi, qualsiasi cambiamento vogliamo attuare. Nessun cambiamento può prescidere dall’individuo considerato sotto ogni suo aspetto: spirituale, mentale e fisico. L’equilibrio di questi tre aspetti è la chiave fondamentale per un percorso di crescita e benessere in qualsiasi tipo di ambiente ci troviamo: professionale o privato
Io personalmente ho sprecato molto tempo della mia vita cercando di convincere gli altri e modificare le situazioni in cui mi sentivo frustrata. Ma è solo quando ho iniziato a cambiare il mio approccio che mi si sono aperte davanti agli occhi nuove visioni. 

La mentalità del designer

Uno degli aspetti fondamentali del Life Design è l’approccio che suggerisce di avere. Chiunque voglia migliorare la propria vita è utile che adotti un approccio mentale tipico di chi sta creando qualcosa di nuovo. Un approccio non giudicante e creativo che ti permette di provare e aggiustare la traiettoria. E’ una mentalità dinamica, è la mentalità del designer. Ho raccontato in questo articolo come una mentalità da designer aiuta a cambiare vita.

Theatre&Design for growth

Ciò che è alla base del metodo che ho creato è l’unione dei concetti del Life Design con gli esercizi legati all’arte dell’attore. La conoscenza profonda di questi due mondi mi ha permesso di trovare il link giusto perchè l’uno andasse a potenziare l’altro. Ho scritto un articolo che speiga meglio e si chiama: il teatro e il design per riprogettare la propria vita, oppure puoi visitare la pagina sul metodo che ho creato Theatre&Designforgrowth

Ricevi gli articoli e gli eventi che organizziamo in anteprima iscrivendoti alla nostra newletter. Non ne mandiamo molte, solo quando abbiamo davvero qualcosa d’ importante da condividere che pensiamo possa esserti utile.

Ti è piaciuto l'articolo? Potrebbe interessare anche ai tuoi amici. Condividilo sui tuoi social!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *